First Artist's SketchSecond Artist's Skecth


4001. 15 Settembre 1940/41 22.30 IR1 INS./N.AF.


BRUGINE (PD) - Al di sopra di un giardino in cui vi erano i clienti di un attiguo ristorante, comparve improvvisamente uno strano ordigno di forma lenticolare, subito dopo che si verificasse un'interruzione di energia elettrica. Il fenomeno rimase stazionario a circa trenta metri di quota, per oltre un minuto cambiando colorazione: dal bianco all'azzurro, al violetto, al giallo, all'arancione fino a raggiungere una tonalità rossa. Aveva un alone luminoso bianco dorato, con dei "filamenti bianchi in agitazione"; era molto grande, tanto che il diamentro poteva essere valutato in venti metri circa. I testimoni, costituiti dai clienti della trattoria, furono colti dal panico, tanto che alcuni di essi si nascosero sotto i tavoli: solo la teste principale, Andreina Zatti, di sette anni non subì alcuna emozione. Ad un certo punto, l'oggetto si mosse silenziosamente verso nord, scomparendo all'orizzonte in pochi secondi: al momento della partenza, la Zatti percepì "una ventata tiepida". Contemporaneamente alla scomparsa del fenomeno, tornò la corrente elettrica.

3° Artist's Skecth (lettere della teste al GdM; UFO in Italia I, 71-72; Stop 15/12/1973 + CIELO e TERRA 44, 14-15 + Giorni 11/5/77; UFO INFO 12, 48, 17 )

Il caso è particolarmente dubbio: l'unica fonte è la testimonianza diretta della teste, spontaneamente fornita a "Il Giornale dei Misteri" e, successivamente, "pubblicizzata" su una rivista scandalistica. Le informazioni fornite sembrano avere "troppi" particolari, dopo tanti anni dal supposto evento e nonostante la giovanissima età dell'osservatrice. La teste, dopo aver reso noto il caso, cominiciò a fornire resoconti di sue esperienze contattistiche con esseri extraterrestri. L'ipotesi che si sia trattato di un racconto precostituito (per qualche motivo che non è dato conoscere) è, a giudizio dell'Autore, da prendere in serie considerazione. Il ricercatore P.Fiorino è convinto, al contrario, della buona fede della testimone in funzione di alcune sue inchieste personali, anche se propende per una non ben specificata "interpretazione psicologica".