Il primo “vero” avvistamento italiano di dischi volanti nel 1947

0
1185

Nell’edizione del quotidiano di Reggio Emilia “Reggio Democratica” del 13 luglio 1947, in prima pagina con un titolo su quattro colonne, fu pubblicato un articolo su quello che appare essere il primo avvistamento italiano di “dischi volanti” con caratteristiche “ufologiche”.

1947-07-13-ReggioDem-TITOLO.jpg
Reggio Democratrica 13 luglio 1947

Nella mattinata di una data imprecisata, probabilmente intorno al 10 luglio 1947, due pastori (Mario di quindici anni, e “Tonin” di una quarantina) che si trovavano sul monte Castello, nei pressi di Castelnuovo ne’ Monti (Reggio Emilia) avrebbero osservato due “padelle d’argento” che procedevano in fila indiana nel cielo. Contemporaneamente avrebbero udito anche un fischio leggero e “lungo”. Procedevano a grande altezza ed apparivano come dischi lucenti, grandi come “la luna d’agosto”. Sarebbero stati visti per “qualche minuto”. Tonin fu il primo ad accorgersi del fenomeno, mentre un terzo giovane pastore di quindici anni, poco distante dagli altri due, non avrebbe visto nulla, anche se ammise di avere schiacciato un pisolino in quelle ore.

La testimonianza fu raccolta da un villeggiante, una “Nota” persona di Reggio Emilia, che si trovava sul posto per un’escursione. Avendo letto delle notizie apparse sui giornali in merito ai “piatti volanti” si era incuriosito quando aveva ascoltato la discussione tra i due ragazzini che stavano conducendo al pascolo il loro gregge. Interrogò in due diversi momenti i ragazzini, sopratutto Mario, che era il testimone principale.

Nell’articolo viene riferito anche un altro avvistamento, avvenuto a San Giorgio di Val Brona, in provincia di Como, ad opera di un tale dottor Piero Moretti (ex pilota da caccia), che avrebbe osservato una formazione trapezoidale di “ordigni luminosi” volteggiare nel cielo.

Il caso di Castelnuovo nè Monti è, a nostra conoscenza, il primo caso italiano con connotazioni apparentemente ufologiche di questo tipo e a cui è stata dedicata una particolare enfasi (seppure limitata ad un quotidiano locale a bassa diffusione),

 

NO COMMENTS