Web Lite SWeTE: Simple Website Translation Engine


Sono i casi più strani, controversi ed interessanti dell'intera casistica ufologica.

Il fenomeno si trova vicino o vicinissimo al testimone, c'è, talvolta, la scoperta di tracce a posteriori e in certe occasioni vengono visti quelli che comunemente vengono indicati come i "piloti"!

Fantasie? Falsi?

A fronte di relativamente poche burle e di una percentuale maggiore di errori percettivi e di valutazione, esiste un numero significativo di casi che non ha ancora trovato una spiegazione.

Ma ciò non significa necessariamente tirare in ballo i "marziani" o altre ipotesi esotiche.

Sono ben oltre 800 gli "incontri ravvicinati" segnalati in Italia.

Non si hanno valori precisi sul numero di Incontri Ravvicinati a livello internazionale, ma si stimano in ben oltre 10.000 gli eventi di presunta natura ufologica (o ad essi correlati) di questo tipo, inclusi i casi di "rapimento".


1952, provincia di Reggio Emilia
1954, provincia di Macerata
1954, provincia di Cremona
1930, provincia di Firenze
1950, provincia di Varese
1962, Milano
1954, provincia di Rovigo
1954, provincia di Bergamo
1966, provincia di Pisa
1973, provincia di Caltanisetta
1952, provincia di Lucca
1954, Padova
1976, Roma
1982, provincia di Bolzano
   

Ulteriori Documenti di Interesse sull'argomento "INCONTRI RAVVICINATI"

A Catalogue of Australian UFO Entity and Related Reports (K.Basterfield)

An Analysis Of A Behavioral Classification System

Are There Too Many Landings? (M.Cashman) [Discussione sulla distribuzione geografica degli Atterraggi UFO]

A Draft Catalogue of reported UFO Cases where Implants are mentioned (K.Basterfield) [Catalogo preliminare di casi, soprattutto rapimenti, in cui si menziona la presenza di "impianti" nel corpo dei "testimoni"]

UFO Abductions in Australia (K.Basterfield)
[Catalogo preliminare dei casi di rapimento avvenuti in Australia]

 

INCONTRI RAVVICINATI "Made in Italy"

Il caso Cennina del 1954: un classico IR3ITACAT è il catalogo italiano dei casi di Incontro Ravvicinato (IR), quei particolari avvistamenti UFO in cui il testimone dichiara di essersi trovato piuttosto vicino al Fenomeno Anomalo osservato (solitamente entro 150 metri di distanza e al di sotto dei trenta metri di altezza).

Un sottoinsieme di questa casistica è rappresentato dai cosiddetti "Atterraggi UFO", dove viene solitamente riferito il contatto o la prossimità del fenomeno al suolo.

Sul finire degli anni sessanta un Catalogo di oltre 900 Atterraggi UFO venne pubblicato come un'appendice al libro "Passport to Magonia": l'intera raccolta di casi, peraltro di bassa qualità informativa (a causa delle fonti, quasi tutte di stampa), è ora disponibile online in una Parte 1 ed in una Parte 2.

E' opinione comune che si tratti del tipo di casistica più interessante (e controverso) a disposizione dei ricercatori, quello su cui si concentra maggiormente la loro attenzione, sia sotto forma di inchieste che di studi comparativi ed analitici.

Il solitamente ricco contenuto di informazioni descrittive del fenomeno (ricchezza presumibilmente dovuta alla breve distanza intercorrente tra fenomeno e testimone) dovrebbe fornire più dettagli sull'aspetto e sul comportamento di quest'ultimo. Inoltre, la presenza di una "evidenza fisica" sotto forma di tracce al suolo o, perfino, di "occupanti", come negli IR3, dovrebbe garantire ulteriori elementi e dati di studio.

Sfortunatamente, la valutazione complessiva delle informazioni provenienti dalla testimonianza umana di questi particolari eventi è lontana dall'essere facile e semplice per i ricercatori UFO, cronicamente mancanti di specializzazioni avanzate e dotati di "budgets" di investigazione quasi irrisori. Al contrario, un'approfondita raccolta e selezione di dati e successivo esame necessitano di risorse solitamente non disponibili a praticamente tutte le organizzazioni ufologiche.

Catalogo incontri ravvicinati UFO italianiIniziato nel 1977, il progetto ITACAT ha raccolto una vasta documentazione su praticamente tutti i casi del genere avvenuti in Italia tra il 1912 ed il 1999. Si tratta di oltre 680 segnalazioni (un primo elenco sintetico offre i dati fondamentali di buona parte di essi e l'accesso ai riassunti illustrati di molti casi) provenienti da varie fonti.

Un quarto del totale è rappresentato dai cosiddetti "Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo" (IR3), casi con caratteristiche eccezionali, in cui sono state osservate delle "entità animate" associate a fenomeni comunemente indicati come "UFO".

Nel 1989 il Centro Italiano Studi Ufologici (C.I.S.U.) ha pubblicato, nell'ambito delle proprie Monografie tematiche, la prima versione dell'ITACAT (disponibile presso il Catalogo Elettronico delle pubblicazioni CISU), in una edizione di 260 pagine circa, completa di riassunti, fonti originali e commenti per ogni caso.

Il primo tomo, relativo al periodo 1912-1954, di una nuova versione (2005), riveduta e corretta, che si caratterizza per la presenza di una ricca iconografia e di alcune appendici con parecchie decine di illustrazioni (ritagli dell'epoca, copertine di settimanali e di riviste di fantascienza dell'epoca, fotogrammi e poster di film di fantascienza a contenuto ufologico), è ora disponibile in un'opera di 200 pagine.

Con un aggiornamento al 1994 compreso, è anche disponibile l'elenco di tutti i casi italiani di Incontro Ravvicinato, completo di Fonti e di una parte dell'Iconografia disponibile di tutti i casi catalogati nell'ambito dell'ITACAT.

Ordinato per anno e, quindi, per mese, è un Lavoro di Riferimento da non perdere assolutamente! Adatto per chi non ha una connessione particolarmente veloce.

Alcuni tipi di "esseri" associati ad avvistamenti UFO, come raffigurati da una rivista del 1954!
Ecco come, nel 1954, veniva pittorescamente rappresentata la varietà di "entità animate" descritte dai testimoni dell'epoca di alcuni "incontri ravvicinati del terzo tipo"

Oltre a ciò, le informazioni disponibili sui Casi ad Alta Stranezza, come gli Incontri Ravvicinati, sono spesso deboli o incomplete dal punto di vista della qualità dell'informazione, sopratutto quando provenienti dalla stampa o da investigatori non dotati delle opportune competenze e di una sufficiente esperienza sul campo. Su questo argomento M.Verga ha dedicato un lungo articolo.

Nonostante ciò, ci sono ugualmente decine di casi internazionali di Incontro Ravvicinato che sfidano tutt'ora un ampio spettro di spiegazioni razionali e comuni, a meno di non considerarli a priori come falsi. Senza fare riferimento a dubbie interpretazioni "esotiche".questa è una vera evidenza "concreta" che ogni serio Ufologo può presentare per un'analisi da condurre con criteri rigorosamente scientifici. Questa è uno dei punti più importanti, se non il più importante, dell'intera questione dei Fenomeni Aerei Anomali.

A partire dai primi anni sessanta ci sono stati una serie di tentativi per raccogliere e studiare gli "atterraggi UFO", sia in una prospettiva nazionale che internazionale. Per maggiori informazioni è possibile consultare una bibliografia completa di questi lavori, la maggior parte dei quali ormai estremamente rari da reperire.

In Italia Maurizio Verga (autore dell'ITACAT) ha prodotto numerosi Articoli e Cataloghi dedicati agli Incontri Ravvicinati italiani ed al loro studio, inclusi i Casi con Tracce : per maggiori informazioni ecco la Bibliografia di tali lavori.
.

Articoli pubblicati su "UFO - Rivista di Informazione Ufologica" (richiedibili attraverso il Catalogo Elettronico di UFO ONLINE):

"Quarant'anni di Atterraggi UFO in Italia" (M.Verga), n° 1
"Il progetto Italia 3" (P.Fiorino), n° 1
"Gli Atterraggi Iberici" (V.J. Ballester-Olmos), n° 4
"Le Foto di Umanoidi" (P.Fiorino), n° 6
"Umanoidi nel Passato" (P.Fiorino), n° 7
"Gli Incontri Ravvicinati in Italia" (M.Verga), n° 9


Nell'ambito della casistica degli "Incontri Ravvicinati", a partire dalla seconda metà degli anni ottanta, si è sviluppata una presenza sempre più massiccia di episodi ancora più eccezionali: i "Rapimenti" ("Abductions" in inglese).

Si tratta di eventi, spesso ricordati solo in stato di Ipnosi Regressiva, in cui il protagonista dichiara di essere stato condotto (o essersi ritrovato) a bordo di un UFO e di essere stato solitamente sottoposto a delle specie di "esami" o "esperimenti" medici.

Quello dei Rapimenti è un Fenomeno nel Fenomeno, qualcosa di simile ad una versione moderna dei racconti dei Contattisti degli anni cinquanta e sessanta e, comunque, caratterizzato da fortissime connotazioni psicologiche.

Per un approfondimento della tematica dei Rapimenti è possibile fare riferimento alle seguenti risorse:

Risorse su Rapimenti e Casi di Contatto Ampia raccolta di Links relativi a links dedicati alla questione dei Rapimenti

Alcuni libri specificatamente dedicati ai Rapimenti ed ordinabili attraverso Internet (in lingua inglese):

Jacobs (1993) (1998)

Hopkins (1997)

Klass (1989)

Mathesonl (1998)

Randles (1994)

Evans (1998)

Granchi (1995)

Mack (1995) (1999)

Haines (1999)

Bryan (1996)

Rapimenti in Prospettiva Un articolo critico sui casi di rapimento
Scientific Context of UFO Abductions Un tentativo di approccio scientifico all'analisi dei racconti dei rapiti
UFO Abductions: A Powerful Emotional Experience Una relazione presentata da K.Andersen dell'Augustana University sulla componente psicologica dei rapimenti
UFO Abductions Overview Un'introduzione del CUFOS al fenomeno dei Rapimenti
UFO Abductions Articles Articoli vari sul fenomeno dei Rapimenti
Near Death Experiences and UFO Abductions Confronto tra le esperienze di "quasi morte" ed i rapimenti UFO

Articoli specifici pubblicati su "UFO - Rivista di Informazione Ufologica" (richiedibili attraverso il Catalogo Elettronico di UFO ONLINE):

"Speciale Abduction" (numero dedicato), n° 5
"Rapiti da un Incubo" (P.Toselli), n° 9

Gli Incontri Ravvicinati "generici" (senza effetti collaterali osservati o successivi all'avvistamento) rappresentano un'ampia percentuale della casistica disponibile. Probabilmente ciò è dovuto al fatto che si tratta di eventi solitamente a più basso Indice di Stranezza, in cui errori di percezione e - soprattutto - problemi intrinsechi alla classificazione adottata (per esempio: un tipico caso in cui uno strano fenomeno luminoso viene visto vicino al suolo, ma ad una distanza ben superiore ai 150 metri) sono molto frequenti. Ecco le percentuali dei vari tipi di eventi nel campione italiano:

Da notare la percentuale piuttosto elevata dei cosiddetti "Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo", peraltro limitati, in questo campione, solo a quei casi in cui vi era una associazione diretta (dentro o fuori) tra il fenomeno UFO e le "entità animate" osservate. Dopotutto la presenza di "occupanti" è uno degli elementi più popolari del tradizionale immaginario sugli UFO e su ciò che essi rappresentano: può darsi che questa "giustificazione logica" contribuisca all'innesco di questi particolari casi, certamente caratterizzati da una forte connotazione soggettiva

Negli anni sessanta il ricercatore franco-americano Jacques Vallée propose un Sistema di Classificazione per gli avvistamenti UFO.

Gli Atterraggi, in particolare, furono indicati come "Eventi di Tipo-1" e suddivisi in sotto-categorie.

Nel 1972, J.A.Hynek propose un ulteriore Sistema di Classificazione nel suo primo libro, "The UFO Experience", ribattezzando gli Atterraggi UFO come "Incontri Ravvicinati" e raggruppandoli in tre distinte categorie. Il termine "incontri ravvicinati" diventò conosciuto a livello mondiale quando Steven Spielberg diresse nel 1977 l'omonimo film.L'originale classificazione di Hynek fu in seguito rivista ed integrata con un paio di nuove Categorie, come nella Tabella seguente:

IR 0

nessun Effetto

IR 1

Effetti Temporanei (elettromagnetici, fisiologici, disturbi animali)

IR 2

Effetti Permanenti (suolo, vegetazione, cose e persone)

IR 3

Entità Animate (associate direttamente o indirettamente)

IR 4

Contatto o Rapimento

 

 

Distribuzione degli atterraggi UFO avvenuti fino al 1954 in Italia


Visualizzazione ingrandita della mappa

Il caso "Monguzzi" del 1952A destra, la ricostruzione grafica di un caso del 1952: il presunto atterraggio di un "disco volante", con tanto di "essere spaziale", su un ghiacciaio del Bernina.

La scena sarebbe stata immortalata da una serie di fotografie diventate da allora un classico a livello internazionale. Ma chi scattò le foto dell'incontro ravvicinato confessò poi che si trattava di un falso elaborato per acquisire notorietà!

Distribuzione Geografica degli incontri Ravvicinati in Italia

 

 

 

 

A sinistra, la distribuzione geografica degli Incontri Ravvicinati in Italia, regione per regione.

Seppure relativa ad un campione di casistica di circa 600 segnalazioni raccolte fino alla fine degli anni ottanta, le tendenze relative sono tutt'ora valide.

 

Atterraggi UFO e Incontri Ravvicinati in Italia

La nuova Edizione dell'ITACAT, il Catalogo Italiano degli Atterraggi UFO.
Tutti i casi tra il 1912 ed il 1954, con decine di illustrazioni, cartine, ritagli e copertine della stampa dell'epoca, e molto altro ancora.

Per saperne di più ...

 

   

© 1995-2009 Maurizio Verga
Cermenate (Como), ITALY
All rights reserved.

Il contenuto di tutto il sito UFO ONLINE è protetto dalle leggi sul Copyright. E' permesso l'uso solo per scopi strettamente personali. Estratti possono essere usati per fini unicamente non commerciali solo citando "UFO ONLINE" ed il suo indirizzo URL (http://www.ufo.it). Per qualsiasi informazioni o per impieghi di natura commerciale contattare Maurizio Verga.


UFO ONLINE Avvistamenti UFO Info & Presentazioni Documentarsi Altre Risorse

Home - Casi UFO - Libri UFO - Registrati - Catalogo - Contatti