Incontri ravvicinati e UFo a Alessandria
La copertina del libro


Le tracce nel campo


La traccia a Frugarolo (Al)

 

ALESSANDRIA 1978 - ALLARME UFO


Come reagireste se un mattino, davanti ai vostri occhi, un UFO si alzasse da un campo di granoturco a meno di 50 metri da voi e lasciasse come ricordo indelebile una misteriosa traccia?

E’ proprio quanto accaduto il 2 settembre 1978 a San Michele, frazione di Alessandria. Nel corso delle due settimane successive i dintorni del capoluogo piemontese furono interessati da un’eccezionale serie di avvistamenti UFO, tra cui altri incontri ravvicinati col rinvenimento di tracce al suolo, che ebbero gran risalto sui mezzi di informazione e videro l’interessamento anche di carabinieri e polizia.

A distanza di trent’anni, il Centro Italiano Studi Ufologici (CISU) ha voluto celebrare l’anniversario di quel significativo periodo con la pubblicazione di un libro e un DVD.

Il progetto, intitolato significativamente "Alessandria 1978 - Allarme UFO", ripercorre gli eventi accaduti in questi luoghi attraverso materiale originale d'epoca (interviste, fotografie, ritagli di giornale) abbinato a colloqui svolti ai giorni nostri e nelle stesse località coi principali protagonisti, e con lo svelamento di alcuni curiosi retroscena.

Il tutto narrato in prima persona da Paolo Toselli che all’epoca aveva svolto accurate indagini assieme ad altri ufologi e con l’ausilio delle interviste condotte nel 1978 dall’emittente locale Radio Alessandria International.

Gli episodi alessandrini diedero il via alla “grande ondata del 1978” che interessò tutta la nostra penisola. Una vera e propria escalation di avvistamenti UFO, molti con protagoniste le forze dell’ordine ma anche piloti militari e civili, che raggiunse il suo apice a dicembre per concludersi a gennaio 1979. Sono quasi 2.000 gli avvistamenti catalogati dal CISU per l’anno 1978, un numero record, mai registrato in periodi precedenti e successivi.

Quell’anno si manifestò anche una vera e propria psicosi, dove l’UFO entrò a far parte del quotidiano in modo quasi ossessivo. Dal successo del film di Steven Spielberg “Incontri ravvicinati del terzo tipo” programmato nel nostro paese proprio a partire dal mese di marzo. Alla messa in onda sulla Rete 2 della RAI della serie a cartoni animati giapponese “Atlas UFO Robot”. Allo scherzo giocato dal settimanale satirico “Il Male” relativo Il campo dove furono trovate le tracce a San Michele, visto  dall'abitazione del testimoneallo sbarco ufficiale di extraterrestri sulla Terra. Sino al 31° Salone Internazionale dell’Umorismo di Bordighera che scelse gli UFO come tema di base sul quale far cimentare i vari vignettisti.

Cosa sorvolò i cieli alessandrini e si posò nei campi nel lontano 1978? In qualche caso si potrebbe essere trattato di errate interpretazioni di comuni fenomeni celesti, quali stelle, pianeti e meteore. Forse anche qualche aereo. Ma altri episodi rimasero e rimangono non spiegati, come ad esempio l’atterraggio nel campo di mais a San Michele, che oltre ad essere entrato negli annali internazionali della storia degli UFO è tra l’altro uno dei pochi casi catalogati dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica e contenuto nel fascicolo “Avvistamenti oggetti volanti non identificati”.

Il libro “Alessandria 1978 – Allarme UFO” a firma di Paolo Toselli, con la prefazione di Danilo Arona, edito da UPIAR e l’omonimo DVD contenente il documentario prodotto da Milagros Studio e realizzato da Sergio Angelo Notti e Lucia Olivero, saranno disponibili a partire dal mese di ottobre 2008 sulla libreria online UPIAR.

Per informazioni e prenotazioni: info@ufo.it

Il trailer del DVD che accompagna il libro: